“Borse in rialzo”

Dopo una serata a far “balotta” o quando le ore di lavoro non si contano più basta poco per porre riparo agli occhi affaticati e segnati e far rinascere lo sguardo

 

Occhi affaticati e irritati, arrossamenti da freddo, borse, occhiaie: questi sono alcuni dei più comuni problemi agli occhi che si possono riscontrare durante la stagione invernale fredda. 

Per un deficit della micro-circolazione da freddo, per esempio, nella zona sottostante l’occhio, dove l’epidermide e’ molto delicata e sottile, il sangue venoso e la linfa possono ristagnare nei micro-capillari con la conseguenza di mettere in evidenza le classiche occhiaie.

L’unica vera terapia è quella che prevede un sonno regolare, una buona idratazione e una alimentazione sana che aiuti a migliorare la microcircolazione, con una alimentazione sana e corretta ( composta da liquidi, tè verde, acque minerali, spremute e frullati di frutta e verdura ricchi di vitamina C e K come pompelmo, kiwi, spinaci, broccoli, cicoria, sali minerali come calcio, magnesio, potassio). Tale terapia può essere accompagnata dall’utilizzo di creme idratanti e rinfrescanti contorno occhi, oppure da alcune soluzione naturali da riprodurre a casa.

Per occhi affaticati, si possono provare impacchi a base di infuso di tè verde o camomilla nel modo seguente: mettere in infusione, in abbondante acqua calda due bustine di tè verde o di camomilla. Attendere che si raffreddi l’acqua e poi bagnare due dischetti di ovatta che andremo a poggiare sugli occhi per 5 minuti. Per lenire invece screpolature e prime piccole rughe del contorno occhi, si possono fare dei massaggi delicati a base di una semplice miscela di oli:

mescolare 20 ml di olio di soia con 20 ml di olio di mandorle e 10 ml di olio di avocado. Mettere alcune gocce sulle dita e massaggiare delicatamente facendo attenzione che la miscela non entri in contatto con l’occhio.

 

Fabrizio Malipiero

Trendy, Il Resto del Carlino, febbraio 2009

I commenti sono chiusi